Atletica Castello settore calcio - sito ufficiale

PRIMA SQUADRA: RETI BIANCHE AL PONTORMO CONTRO JOLO CALCIO

Giornata di Prima Categoria al Pontormo, dove si scontrano Atletica Castello e Jolo Calcio, in classifica divise solamente da un punto, con la squadra pratese ad inseguire. Batistoni sceglie per il suo 11 titolare: Fanetti, Nocenzi, Cloetta, Focardi, D’Amico, Picchioni, Bianchi, Manzani, Calvani, De Tellis, Silvestri. Betagliero, De Felice, Drovandi, Lupetti M., Bellandi, D’Alo, Baroni, Nincheri, Carlesi, Lupetti D., Novelli invece la formazione degli ospiti, in maglia rossoblu, guidati da mister Ambrosio. Arbitra il signor Rosini di Arezzo.

Primo tempo scintillante, ricco di emozioni, quello vissuto dal numeroso pubblico presente al campo sportivo di Via del Pontormo. Le occasioni si susseguono da ambo le parti, i biancoverdi vanno vicinissimi al gol soprattutto da palle inattive: si contano un palo di Bianchi direttamente da corner, un tap-in a botta sicura mancato da Cloetta e un paio di conclusioni alte; gli ospiti si fanno notare dalle parti di Fanetti soprattuto in contropiede, sempre ben orchestrato, e finalizzato dal duo d’attacco Carlesi-Novelli. Ma al termine dei 45′ regolamentari il tabellino marcatori è ancora vuoto. Chi si aspettava però un secondo tempo altrettanto emozionante, si deve ben presto ricredere: la seconda frazione infatti risulta molto spezzettata, avara di sussulti e in certi frangenti addirittura noiosa, per colpa anche del direttore di gara Rosini, fino a quel momento va sottolineato impeccabile e al di sopra della sufficienza, che comincia a sanzionare qualsiasi contatto portando la partita anche a momenti di nervosismo. A metà del secondo tempo arriva la prima occasione degna di nota da parte dei padroni di casa: De Tellis si libera bene della strettissima marcatura di Bellandi e in una frazione di secondo si gira al vertice dell’area e incrocia il destro che però dopo aver toccato la traversa finisce sul fondo. All’85 lo Jolo perde uno dei suoi uomini migliori, Lupetti D., per somma di ammonizioni: la prima presa ingenuamente per proteste, la seconda a giudizio del direttore di gara per aver “parlato” con il pubblico. Tra lo stupore generale, il Castello cerca di sfruttare la superiorità numerica riversandosi nella metà campo ospite ma senza rendersi pericoloso, fino all’ultimo secondo di partita quando da calcio d’angolo la palla passa in mezzo all’area piccola, Cloetta colpevolmente libero colpisce a botta sicura ma la palla esce per questione di centimetri strozzando in gola l’urlo di gioia dei supporter biancoverdi. Svanisce così l’opportunità per il Castello di “vendicare” la sconfitta subita nei minuti finali sul campo della capolista Gallianese. Pareggio tutto sommato giusto tra due squadre che si equivalgono molto e la classifica ne è la dimostrazione.

(65)

Leave a Reply